Petrona' Eventi Storici Centro Naturalistico Manulata Briganti della Sila

A PITTA 'NCHIUSA
TIPICO DOLCE NATALIZIO

RICETTA TRADIZIONALE PETRONESE

A pitta 'nchiusa e' il dolce tradizionale di Petrona'
e dei paesi vicini nel catanzarese e nel cosentino.

E' preparato in particolare in occasione delle festivita' natalizie.
Le sue origini risalgono all'inizio del 1700,
quando era usato come dolce nuziale.

E' composto da tante roselline in pasta sfoglia al vino cotto,
farcite con spezie, miele e frutta secca.

La preparazione di questa tradizionale ricetta calabrese
e' piuttosto lunga e un po' complessa per i principianti.

Difficolta'
alta

Tempo di preparazione
un'ora piu' il tempo di cottura

Attrezzatura
due capienti terrine, una spianatoia, un mattarello, una rotella tagliapasta,
un tegamino per sciogliere il miele, una teglia per la cottura.

Porzioni
per otto persone

Ingredienti per la pasta
un bicchiere di olio extravergine di oliva
un bicchiere di vino cotto (in alternativa di vino bianco dolce)
due uova
500 gr di farina
una bustina di lievito
un pizzico di sale

Ingredienti per il ripieno
200 gr di gherigli di noce (o in alternativa di mandorle tritate)
250 gr di miele
100 gr di uva passa
qualcuno aggiunge 50 gr di pinoli
un cucchiaio di zucchero
un cucchiaio di cannella
una scorza grattugiata di un'arancia

Procedimento
Intiepidite l'olio e il vino cotto, versateli in una capace insalatiera,
aggiungete le uova, il pizzico di sale e la farina.

Lavorate (aggiungendo, se necessario, ancora un po' di farina)
fino ad ottenere un impasto compatto.

Alla fine, unite il lievito.

Lavorate poi ancora un poco la pasta sulla spianatoia,
dividetela in tre pezzi e tiratela in una sfoglia tonda e due quadrate.

Su queste ultime stendete il ripieno che avete preparato almeno due giorni prima,
mescolando gli ingredienti in una terrina,
e lasciato riposare in un luogo asciutto (NON in frigo!).

Date una mescolatina di tanto in tanto
e riprendendolo con miele e vino cotto se si fosse asciugato troppo.

Tagliate dei rettangolini che arrotolerete disponendoli sulla sfoglia rotonda
(che avrete sistemato in una teglia unta e infarinata)
cosparsa di zucchero, cannella e miele, come fossero dei fiori.

Metteteli l'uno vicino all'altro
e aprite leggermente l'orlo superiore
dando loro la forma di petali.

Passatela a cuocere in forno caldo a 180 gradi

fino a quando non sara' dorata.
Va servita fredda!

 

Corto-documentario amatoriale di Luigi Elia