Personal Number Digital Wallet Center Safe Zone YEM Foundation PerNum Pass SafeZone Pass Safe Ident Invitation Marketing We Share Success YEM Chain Twnkl Estate Twnkl Cars International Vacation Club Twnkl Shop YEM Supporters Club Digital Exchange Center YEM Exchange Digital Assets Consulting Money Pon Swiss Digital asset Management Bank Bene Merenti Likquid Digital Market Making World Equity Expo Dragon Global TV Dragon Global Finance Safe Search Center WazzUb World Radio Biggest Talent Social Network International PerNum Info Safe Zone Info PerNum Pay Pay with YEM Maximum Profit Now CashBack Marketing Digital CashBack Ad Bonum Civium Dryve Me Solario Shobbit Your Everyday Shop Shopping Compass I Book Smarter Happy Health Center Pharmacies Directory Immune System Plus International Gallery of Fine Arts Twnkl Gold Coin Repli Gold VMT Digital YEM Bids Mega Deals Week YEM Coins EEBOOX Uniports TwnklShop WishList TwnklShop WishList Digital Rewards Center YEM Bet Prize Mania Prize Mania PerNum Email Service Internet 24 News Digital News Health News Network Lifestyle 24 Gossip 24 DisquCity PRO or NO! My Rewards Center SafeZone Vision YEMconomy Paid with YEM YEM Run for Charity Crypto Rank Unicorn Network YEM Deals Veedeo TV UAC Holding Safe Transfer Baratto Multilaterale


Tira nu Riventinu!

Perche' ancora oggi a Petrona' si usa questa espressione?

Il Reventino

Il Reventino (Riventinu, nel dialetto locale) e' il massiccio montuoso,
prolungamento occidentale della nostra Sila Piccola.

E' delimitato a nord dalla Valle del Savuto,
a sud dalla piana di Sant'Eufemia,
a ovest dal mar Tirreno,
mentre a est il confine virtuale con la Sila Piccola puo' essere identificato con il corso del Corace.

Attualmente alle pendici del massiccio del Reventino, a quota compresa fra 700 e 900 m s.l.m.,
sono posti alcuni agglomerati urbani appartenenti ai comuni di Platania, Conflenti e Decollatura.

Sebbene siano state rilevate tracce di presenza umana risalenti alla preistoria,
ancora nel XV secolo il Reventino era pressoche' disabitato.

Dal tardo medioevo i terreni appartenevano all'Abbazia Cistercense di Corazzo e alla Diocesi di Martirano,
ma gli abitanti dei paesi sottostanti vi avevano esercitato per secoli
gli usi civici del pascolatico, del legnatico e della raccolta della neve.

Erano state spesso messe in atto, soprattutto da parte dei vescovi di Martirano, politiche tese a richiamare coloni dai paesi vicini;
ma tali spostamenti ebbero per secoli un carattere prevalentemente stagionale:
i coloni si trasferivano in montagna all'inizio della primavera e si dedicavano all'agricoltura fino all'autunno,
quando scendevano verso le localita' di origine (
Motta Santa Lucia, Martirano, Scigliano)
con clima piu' mite sia per l'altimetria che sia per la migliore esposizione.

Durante l'inverno, infatti, nei territori ad alta quota del Reventino il clima e' molto rigido.

I primi insediamenti permanenti, in territorio di Decollatura,
si verificarono nei luoghi piu' alti e piu' vicini al paese di origine,
ossia dapprima ad Adami, a partire dalla seconda meta' del XVI secolo,
da coloni di Motta Santa Lucia che avevano accettato l'invito del vescovo di Martirano
a trasferirsi stabilmente nei territori montani della Mensa vescovile
in cambio della concessione in enfiteusi dei terreni agricoli.

Il popolamento prosegui' nel '600 per il miglioramento climatico
dovuto alla bonifica dei terreni pianeggianti posti attorno ai 700 metri di altezza,
per l'afflusso di cittadini di Motta Santa Lucia rimasti senza casa e
senza mezzi di sostentamento a causa del terremoto del 27 marzo 1638,

per l'afflusso di cittadini della contea di Martirano
che volevano sottrarsi ai soprusi feudali dei d'Aquino,
e infine per l'afflusso di soggetti di varia provenienza geografica
appartenenti a minoranze non cattoliche che volevano sottrarsi alle persecuzioni religiose.

Conflenti, ad esempio, sarebbe stato popolato da cittadini di religione israelita di Martirano e Nicastro
in fuga dopo l'emanazione del decreto di cacciata dal Vicereame spagnolo napoletano nel 1510.

 

Fonte Foto e Informazioni: Wikipedia.org

 


 

 

vuoi Migliorare la VISIBILITÀ del PARABREZZA?

Prodotto: SafeGuard per migliorare la Visibilità del Parabrezza

Perchè usarlo:
Respinge pioggia, ghiaccio e neve.
Migliora la visibilità in caso di pioggia.
Migliora la visibilità notturna.
Rimbalza i detriti stradali.
Rimozione facile dello sporco.

Come si usa:
Sgrassare e pulire la superfice dallo sporco e aspettare che si asciughi.
Applicare il liquido su tutta la superfie del parabrezza.
Pulire il parabrezza con tovaglioli di carta fino a quando non si asciuga.
Rimuovere le tracce di trattamento rimaste
sul parabrezza, sui tergicristalli o sulle guarnizioni.

Vantaggi:
Mantiene la Visibilità sempre al meglio, contro le condizioni climatiche sfavorevoli.
Aiuta a prevenire i pericoli causati dal maltempo o dalle condizioni di luce.

Made in U.S.A.

Clicca qui per maggiori informazioni sul Prodotto

Contatto: su Whatsapp, Skype, Telegram +39 3558877149